Dati relativi ai richiedenti asilo

Titolo: Dati relativi ai richiedenti asilo

Codice ISTAT INT 00029

Settore di interesse: Popolazione e famiglia; condizioni di vita e partecipazione sociale

Titolare: Dipartimento per le LibertÓ Civili e l'Immigrazione

Ufficio incaricato: Commissione Nazionale per il Diritto di Asilo

Obiettivo dell'indagine: Aggiornamento dei dati relativi alle domande di protezione internazionale.

Campo di osservazione e dati rilevati: I dati si riferiscono alle richieste di asilo presentate annualmente, alla provenienza dei richiedenti, agli esiti delle domande.

Copertura dell'indagine: Totale.

PeriodicitÓ della raccolta dei dati: Continua; in particolare, finalizzata alla compilazione delle statistiche Eurostat.

Anno di inizio dell'indagine: 1990

Livello territoriale minimo dei dati disponibili per la divulgazione: Commissioni Territoriali.

ModalitÓ operative per la raccolta dei dati: Con l'entrata a regime del nuovo S.I. Vestanet C3, l'autoritÓ di Pubblica Sicurezza, che riceve la domanda di asilo, compila il modulo C3 e lo invia telematicamente alla Commissione territoriale competente, assieme ad altra eventuale documentazione prodotta dal richiedente asilo, e/o ad informative acquisite dagli stessi uffici di Pubblica Sicurezza. La Commissione territoriale successivamente provvede all'aggiornamento della banca dati dell'asilo.

ModalitÓ operative per l'elaborazione dei dati: L'applicativo Vestanet C3 Ŕ in grado di fornire le necessarie funzionalitÓ statistiche per l'elaborazione autonoma dei dati sull'asilo.

ModalitÓ operative per la diffusione dei dati e periodicitÓ della diffusione: I dati sull'asilo vengono annualmente elaborati e controllati. Sono disponibili entro i sei mesi successivi alla scadenza dell'anno di riferimento.

Descrizione dell'indagine ed elementi informativi: L'indagine tiene conto del fenomeno migratorio attraverso un'analisi dell'iter procedurale che accompagna una richiesta di asilo, dal momento della domanda presso l'autoritÓ di Pubblica Sicurezza in questura fino all'esame della stessa da parte della Commissione territoriale competente. Sul fenomeno migratorio possono incidere aspetti di carattere qualitativo e quantitativo legati a fattori di rischio di persecuzione nei paesi di origine dei richiedenti asilo. L'esame delle domande di asilo da parte delle Commissioni territoriali competenti deve dunque necessariamente tener conto di questi aspetti, anche alla luce dei rapidi ed improvvisi mutamenti socio-politici che si possono verificare all'interno di una determinata area di provenienza.

Situazione e andamento del fenomeno: Prendendo in esame gli ultimi due anni 2012- 2013, si possono notare le seguenti variazioni:

Richieste di asilo (persone):

Anno 2012 NUMERO 17.352

Anno 2013 NUMERO 26.620

Esiti delle Richieste di asilo (persone)

STATUS RIFUGIATO Anno 2012 numero 2.048 Anno 2013 numero 3.078 variazione % +50,29

STATUS PROTEZIONE SUSSIDIARIA Anno 2012 numero 4.497 Anno 2013 numero 5.564 variazione % +23,73

PROPOSTA PROTEZIONE UMANITARIA Anno 2012 numero 15.486 Anno 2013 numero 5.750 variazione % -62,87

DOMANDE DI RIGETTO Anno 2012 numero 5.259 Anno 2013 6.765 numero variazione % +28,64

ALTRO ESITO Anno 2012 numero 2.679 Anno 2013 numero 2.477 variazione % -7,54

TOTALE Anno 2012 numero 29.969 Anno 2013 numero 23.634 variazione % -21,14

Nel 2013, rispetto al 2012, si evidenzia un incremento pari al 53,41% delle richieste di protezione internazionale, a cui invece corrisponde una diminuzione, in termini complessivi, delle decisioni prese. l'anomalia Ŕ dovuta al numero variabile di strutture che hanno operato durante il periodo considerato. ed infatti, oltre le 10 commissioni territoriali, a fronte delle 10 sezioni operanti nel 2013, erano operative 5 sezioni nel periodo gennaio-giugno 2013, nessuna da luglio a settembre, 6 da ottobre fino a fine anno.

A fronte di un aumento delle decisioni di riconoscimento dello status di rifugiato e della protezione sussidiaria, si evidenzia un forte calo nel riconoscimento della protezione umanitaria, dovuto alla conclusione dell'esame delle richieste correlate alla cosiddetta "primavera araba".

Attenzione: nel corrispondente documento in formato PDF, oltre al testo precedente, sono presenti, sotto forma di immagini, grafici e tabelle complesse relative all'argomento trattato non altrimenti pubblicabili.
File creato il 04/05/2015 alle 10:44:52

 
Torna su