Ufficio centrale di statistica

INT 00062

Statistiche da fonti amministrative organizzate
 
INT-00062 Numero dei delitti denunciati all'Autorità Giudiziaria dalle Forze di Polizia
 
 
 
INFORMAZIONI DI BASE
 
Titolare:  Ministero dell'interno
Direzione:  Dipartimento della Pubblica Sicurezza - Direzione Centrale Polizia Criminale
Ufficio:  Servizio Sistema Informativo Interforze e Servizio Analisi Criminale
Ufficio incaricato:  Ufficio diverso dall'ufficio di statistica; in questo caso il coinvolgimento dell'ufficio di statistica è il seguente: Elaborazione per la diffusione dei dati nella pubblicazione "Annuario delle Statistiche Ufficiali dell'Amministrazione dell'Interno"
Responsabile del lavoro statistico:  Direttore 3^ Divisione Servizio Analisi Criminale
Obiettivo:  Monitorare l'andamento dei fenomeni criminosi, sia quelli tradizionali che quelli emergenti, che determinano effetti di insicurezza sociale.
Descrizione sintetica:  I dati si riferiscono alle fattispecie delittuose consumate, tentate e scoperte rilevate da tutte le Forze di polizia operanti sul territorio nazionale sulla base del nuovo Sistema di Indagine (SDI).
Il lavoro trae origine da:  
Atto programmatico del titolare:  Circ. Amm.va 558/C/D. 3/2-1888/900(165) del 6/11/03 ;
Priorità COMSTAT:  Nessuna priorità definita.
Settore di interesse prevalente:  Giustizia e sicurezza
Argomento collegato al settore prevalente:  Criminalità, tossicodipendenza, violenze e maltrattamenti
Soggetti compartecipanti:  No
 
 
 
CARATTERISTICHE DEL LAVORO
 
Principali fenomeni oggetto di osservazione:  Delittuosità in Italia rilevata dalle 5 Forze di Polizia; 
Universo di riferimento:  Totale dei delitti denunciati all'Autorità Giudiziaria
Anni di effettuazione/Fasi:  Fase di acquisizione: 2016; Fase di elaborazione: 2016; Fase di diffusione: 2016; 
Periodicità della raccolta:  Mensile
L'acquisizione dei dati avviene: 
Istituzioni pubbliche  (Uffici delle Forze di Polizia)
Periodo di riferimento dei dati rilevati:  per il 2016 i dati sono riferiti al 31.12.2015; 
Soggetto che raccoglie le informazioni:  
Titolare del lavoro; 
Modalità di raccolta delle informazioni:  
Altro  (intranet)
 
 
 
Utilizzo di dati provenienti da fonti amministrative organizzate
 

Si utilizzano dati di fonti amministrative organizzate:  Si  (Numero fonti amministrative organizzate: 1)

Fonte amministrativa organizzata 1
Denominazione archivio:  Archivio dei delitti denunciati dalle forze dell'ordine all'autorità giudiziaria - Sistema di indagine (S.D.I.)
Titolare:  Ministero Interno - Dipartimento della Pubblica Sicurezza - Direzione Centrale Polizia Criminale
Unità di archivio:  Singolo delitto
Fase in cui vengono utilizzati i dati:  Produzione dato finale; 
Periodo di riferimento dei dati:  per il 2016 i dati sono riferiti al 31.12.2015; 
Principali caratteri statistici rilevati:  Tipologia del delitto commesso, localizzazione, persone denunciate/arrestate, persone ed autoveicoli controllati
Acquisizione di:  Dati aggregati; 
 
 
 
Utilizzo di dati provenienti da lavori compresi nel Psn
 
 
 
Si utilizzano dati provenienti da lavori compresi nel Psn:  Non è presente l'utilizzo di dati provenienti da lavori compresi nel Psn
 
Utilizzo di dati provenienti da trattamenti statistici, di titolarità di soggetti Sistan, non presenti nel Psn
 
Si utilizzano dati provenienti da trattamenti statistici, di titolarità di soggetti Sistan, non presenti nel Psn:  Non è presente l'utilizzo di dati provenienti da trattamenti statistici, di titolarità di soggetti Sistan, non presenti nel Psn
 
Utilizzo di dati provenienti da trattamenti statistici di titolarità di enti non Sistan
 
Si utilizzano dati provenienti da trattamenti statistici di titolarità di enti non Sistan:  Non è presente l'utilizzo di dati provenienti da trattamenti statistici di titolarità di enti non Sistan
 
 
 
Responsabile del trattamento dei dati personali e soggetto al quale è possibile rivolgersi per l'esercizio dei diritti
 
Indicare l'incarico o la posizione del responsabile del trattamento dei dati personali - ai sensi dell'art. 29 del D. Lgs. n. 196/2003 :   
Indicare l'incarico o la posizione del soggetto al quale è possibile rivolgersi per l'esercizio dei diritti dell'interessato - art. 7 del D. Lgs. n. 196/2003 :   
 
 
 
Obbligo di risposta e sanzioni
 
 
 
Obbligo di risposta per soggetti privati:
Si ritiene necessario prevedere l'obbligo di risposta da parte di soggetti privati (ad esclusione dei dati sensibili e/o giudiziari):  No
In caso di raccolta o acquisizione di dati sensibili e/o giudiziari, è previsto l'obbligo di risposta sui soggetti privati:  No, ma l'interessato è libero di aderire al trattamento statistico
Obbligo di risposta per soggetti pubblici:
In caso di raccolta o acquisizione di dati sensibili e/o giudiziari, è previsto l'obbligo di risposta sui soggetti pubblici:  No, ma l'interessato è libero di aderire al trattamento statistico
 
 
 
QUALITÀ
 

Il lavoro è documentato da un sistema strutturato di metadati o di indicatori:  No
Si utilizzano classificazioni per le principali variabili rilevate dal lavoro:  No 
Si utilizzano definizioni ufficiali per le principali variabili rilevate dal lavoro:  Si  
Normativa NazionaleCodici Legislazione Penale e Leggi contenenti norme penali  
indicare come si realizza il processo di validazione delle fonti: 
verifica di copertura degli universi di riferimento
verifica di completezza dei dati registrati
analisi di coerenza interna dei dati
Si provvede all'imputazione dei dati mancanti e/o alla correzione di dati errati:  Si
Indicare, inoltre, come avviene la correzione o l'integrazione dei dati di fonte amministrativa:  
correzione su analisi di coerenza interna
Se il lavoro utilizza dati amministrativi provenienti da più archivi indicare le metodologie utilizzate per effettuare l'integrazione: 
utilizzo una sola fonte amministrativa organizzata
Al fine di assicurare l'accuratezza della indagine quali passi si seguono nel processo di trasformazione della fonte amministrativa in senso statistico: 
controllo dati elementari
elaborazioni sui riferimenti temporali
Se si utilizzano più fonti, si prevede di effettuarne l'integrazione:  No
 
 
 
DIFFUSIONE
 
 
 
Modalità di rilascio dei dati  
Diffusione editoriale:   Modalità di diffusione  supporto cartaceo; supporto informatico; web:  (http://ssai.interno.it/)   Pubblicazioni:   Annuario delle Statistiche Ufficiali dell'Amministrazione dell'Interno                
Raccolta tabelle:   Modalità di diffusione  supporto informatico;
E' previsto un piano di rilascio dei dati:  Si
Periodicità della diffusione:  Annuale
Quali metodi di protezione della riservatezza sono adottati nell'aggregazione dei dati al fine di assicurare che gli interessati ai quali si riferiscono i dati personali oggetto del trattamento non siano identificabili nè direttamente, nè indirettamente: aggregazione di modalità nelle tabelle; 
Sussistono particolari esigenze conoscitive per il soddisfacimento delle quali si rende necessaria la diffusione di alcune variabili in forma disaggregata:  No
E' previsto un piano di rilascio dei dati individuali:  No
Indicare l'intervallo tra il periodo di raccolta dei dati e la prima diffusione dei risultati:
Provvisori: giorni
Definitivi:270 giorni
Minimo livello territoriale di riferimento dei dati:
Divulgati:Provincia Divulgabili:Provincia
I dati raccolti si riferiscono a persone fisiche:  Si
E' prevista:
- la variabile sesso nei dati da trattare
 
 
 
COSTI
 

Giornate persona impegnate dall'Ufficio di statistica: 39  
Giornate persona impegnate dall'Ufficio incaricato, diverso dall'Ufficio di statistica:  29  
Giornate persona impegnate da altri Uffici/Strutture coinvolte nel progetto:  0  
Totale giornate persona:  68  
Costo medio giornata persona €:  237  
Costo del personale €:  16.116  
Acquisto di beni e servizi correnti utilizzati per il progetto €:  33.000  
Quote di costi pluriennali imputati al progetto €:  0  
Costo complessivo del progetto €:  49.116  
 
 
 

Data pubblicazione il 27/05/2015
Ultima modifica il 10/05/2017 alle 09:32

 
Torna su